Lettura di settembre

Domani sarà un altro giorno

Riprenderete in mano la vostra vita

Riprenderanno gli incontri le parole i problemi

il fare e il disfare

La città ridarà fiato al suo ronzio

Al suo frastuono

Squilleranno i telefoni

Romberanno i motori

Vi saranno domande e risposte

Voci sommesse e concitate

Si leveranno intorno a voi

Mescolandosi e intrecciandosi

L’aria si rifarà colma di suoni

Ricomincerete a dipanare filo per filo

Ora per ora

L’arruffata matassa della vita

Si andranno riproponendo alla vista

I volti usati

All’udito le voci familiari

Ad ogni incontro, ad ogni dialogo

Fate intervenire la vostra sapienza

Fate che la saggezza acquisita sia presente in ogni vostro appuntamento

Cercate di vedere in ogni essere che si avvicina

La realtà. Eppure egli è chi dimentica

Valutatelo per quello che è il livello che ha raggiunto

Compatite chi è ancora troppo indietro

Godete la presenza di chi scoprite a voi vicino

Sorridete ad ogni creatura

Non impazientitevi

Non irritatevi per l’arroganza

Fatevi portatori di serenità

Non dimenticate di essere i depositari del reale

Se voi sarete calmi, appagati e sereni

Irradierà da voi la speranza la fiducia la gioia di vivere

La vostra tranquilla forza

Conquisterà tutti gli animi

Ritrovarsi con voi

Anche per le più banali faccende del giorno

Sarà per ogni creatura come riscoprire il sorriso

Come abbandonarsi ad un monumento di sosta e riposo

E vedere un po’ di cielo

Respirare aria fresca

Riprendere lena e fiducia

Sarà sufficiente la vostra presenza

A disperdere il morso dell’angoscia

Le sfilacciature dell’ansia

Gli assalti del timore

Senza parlare darete coraggio

Senza ridere indurrete all’allegria

Senza sforzo tirerete l’amico

Senza sforzo disarmerete il nemico

Sorridete

È con un sorriso che si testimonia la verità.

(tratta dal web)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.