Strano che una volta tanto ci sia una coincidenza perfetta, come quella dei numeri, per uno come me che ha poche coincidenze e schemi.

Diceva Linus: queste ricorrenze sono bellissime da piccoli, divertenti da grandi e ingombranti da alti. Ci vuole ironia e non prendersi sul serio. Mai. E chi lo fa? Il tempo avanza inesorabile e di fronte ad esso siamo inermi.

Ho passato ogni genere di compleanno: dalle feste che diventavano serate da discoteca in cui alla fine neanche si ricordava chi fosse il festeggiato a quella a casa con tanto di devastazioni, estintori, musica a palla, alcool, birre alla spina e coppie stuggiate dentro gli armadi, dalle più o meno asettiche pizzate (appuntamento alle 21) alle feste a sorpresa. Ora più che farle, le organizzo.

È un giorno più o meno come gli altri, in cui cerchi di non pensare al fatto che diventi grande (o vecchio? O maturo?). E ieri ho provato a fare in modo che scorresse velocemente perché ho timore di queste ricorrenze o meglio, non so come gestirle. Mi imbarazzo quando mi fanno gli auguri, soprattutto di persona.

Disco, pranzo al Royal, uscita in bici, alcuni acquisti, lavoro e il tradizionale riordino di carta, appunti e idee del weekend mentre l’iphone impazziva tra sms e notifiche di facebook, chiamate messaggini di what’s app. Inoltre un caricatore di mac fuso, giusto per gradire.

Ma ci sono anche belle notizie: il nostro progetto editoriale, www.sciradi.it è partito, dopo ore e ore di test e prove. Un web magazine per giovani, nato da un’idea mia e dell’amico Francesco Cmgiu di Didaxa, insieme a un gruppo di giovani redattori. Di cosa vogliamo parlare? Storie, personaggi, idee, notizie e curiosità del mondo giovanile di Cagliari e della Sardegna, con molta umiltà e passione. Un progetto open source, a cui seguiráà un gemello di nome Informadì, in cui la partecipazione sarà libera e volontaria. Investiamo tempo e denaro per far qualcosa. Non sarà facile, ma ci proviamo. Forse questo è già un piccolo regalo (e devo ringraziare Francesco), una cosa che volevo realizzare da tempo e ora abbiamo messo le basi.

Ma torniamo al compleanno.

Il programma dei festeggiamenti è cominciato venerdì: serata al Cineworld. Film: Vicini del terzo tipo, con Ben Stiller. Cena frugale e poi nella prima sala a destra. Film carino. The end verso la mezzanotte quando la mia compagna di visione, Monica, mi ha rapito e trasportato in giro per Cagliari fino a Marina Piccola, con tanto di candelina celebrativa e desideri da esprimere. Ed io a sopportare, a sopportare, a sopportare. Mi sentivo in ostaggio, ma ci stava eccome 🙂

Messaggi, quanti messaggi…
Solitamente quando tante persone scrivono sulla tua bacheca le cose sono due: o sei morto oppure compi gli anni. Per fortuna è il secondo caso, ancora volta. Chissà quando la mia bacheca diventerà un cippo funebre, cosa scriveranno amici e parenti… Sarei curioso di vedere e leggere, magari potrò pure farlo.

Messaggi semplici, telegrafati, con un formale “auguri” “auguri Nicola”, con un informale “Nico” o “Tixi”, con o senza abbraccio, faccina o cuoricino, con pensiero aggiunto, con una breve descrizione, con l’ixi finale. E poi sms e chiamate e pensieri più profondi e ragionati. Amici che tornano, amici che confermano, altri che non si sono fatti sentire, altri che ti sorprendono e non ti aspetti, altri che non credono negli auguri fatti così.

Tutto cambia sempre e il compleanno è una cartina tornasole dello stato dei tuoi rapporti sociali, o forse sono solo paranoie e stupide idee. La nostra vita fatta di centinaia di contatti e interazioni non ci permette più di ricordare nulla, quindi è possibile che qualcuno si dimentichi, con o senza Facebook.

Ringrazio chi si è ricordato, in ogni modo, piccolo o grande che sia. Apprezzo l’affetto e la creatività. Poi i regali inattesi, semplici e magici come una messaggio che mi ha colpito, quello di Daniele, un amico di vecchia data:

“Per quelli come te è un giorno come gli altri altrimenti non si spiegherebbe come riesci a ringiovanire col tempo. Augurixi Nico, festeggia bene!”

20121111-140436.jpg

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.