Il giovane fotografo

Con me in Trentino ogni anno lavora un ragazzo di Milano.
Seguendo gli schemi della massa idiota, che giudica le persone a seconda della marca indossata e della combinazione di capi, se lo vedessi non gli daresti un euro per come si veste e si acconcia, per quel che fa o dice… Ma quando prende la sua macchina fotografica o inizia a montare un video in cui racconta una giornata, mette in riga 83847293 altri finti fotografi ph piripicchio o movie maker da strapazzo che vedo su facebook e che si sbattono per immortalare facce a culo di gallina, poser di ogni genere e scintillanti a 20 euro senza cuore e senza un minimo di originalità.

Quelli che credono che basti una macchina per fare il fotografo, non il contrario, perché fare foto è diventata una moda e quando c’è una moda a me puzza sempre di bruciato.

Lui sta su un altro mondo, ha un altro stile. Coglie l’attimo come nessuno. Non è mai banale o ripetitivo.

Quando uno ha talento si vede, malgrado mille persone facciano la stessa cosa e magari urlino e strepitino per definirsi fotografi.

(Spiace non poter pubblicare qualche suo scatto per darvi l’idea).

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.