pioggiaPuò succedere

….

Uscire senza auto e poi tornare e perdersi in giro per la propria città sorpresi da una tempesta di vento e pioggia, vagare solitari alla ricerca della fermata, musica degli Oasis che scorre nelle orecchie come la giusta colonna sonora, vedere una sagoma arancio, salire e sentire il calore del pullman e ricordarsi di quella volta in cui la neve ti sorprese a Dublino tornando da una festa. Era il 2007 e son contento di aver rivissuto quella stessa emozione che per un attimo ha ucciso il tempo che scorre troppo veloce

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *