Seleziona una pagina

E’ vero, amo viaggiare spesso da solo, ma ho avuto anche ottimi compagni e compagne di viaggio. Oggi ho deciso di stilare una piccola lista delle caratteristiche di chi vorrei che viaggiasse con me.
Una sorta di manifesto del compagno di viaggio nell’attesa che qualcuno proponga un viaggio o una destinazione.

Com’è per me un compagno di viaggio?

Ottimista  e ironico
Succede un imprevisto, un ritardo, un cambio programma. Adoro l’ottimiso e l’ironia. Capiteranno momenti difficili, in cui magari bisognerà prendere delle decisioni rapide: vedere il bicchiere mezzo pieno e cercare di non lamentarsi aiuterà a mantenere vivo il buon umore nonostante stanchezza e imprevisti.

Curioso
Importante è avere voglia di vedere, scoprire e provare cose nuove senza diffidenza, mettersi in gioco e accettare la diversità di ogni aspetto.

Indipendente
Stare troppo appiccicati potrebbe soffocarvi! L’affiatamento è fondamentale, ma come in tutte le coppie che funzionano è altrettanto importante rispettare gli spazi di autonomia e il bisogno di privacy dell’altro.

Sincero
Aspetto delicato. Tenere il broncio non serve. Le sfuriate non sono simpatiche, ma se qualcosa dà fastidio, meglio dirselo subito in faccia invece di mandare giù bocconi amari e rischiare di esplodere!

Con un budget e idee simili alle vostre
Bisogna scegliere una persona che possa trovarsi d’accordo sulle cose da fare ma anche sulle spese. Inutile viaggiare con chi vuole un hotel 5 stelle o evita di spendere. Equilibrio!

Informale
Niente abiti perfetti, niente persone piene di fisime! cerchiamo spirito di adattamento e senza troppe pretese, che possa sentirsi a suo agio senza portarsi la casa in valigia

Paziente e rilassato
Si lega alla caratteristica di indipendente. Take it easy! In ogni situazione, non discutere se non c’è senso, non pensare di arrivare dal posto e dalla cultura migliore, non stressare/stressarti e lamentarti, no!

Rispettoso
Aperto mentalmente e che non puntualizza le differenze e fa confronti. Delle altre culture e modi di vivere con cui entra in contatto. La consapevolezza che il diverso ci arricchisce è alla base della filosofia dei viaggiatori.

Socievole
Che abbia voglia di farsi nuovi amici e integrarsi velocemente con la gente dei luoghi che si visitano. Che riesce a creare sempre contatti o comunque non si isola!

Attivo ma non troppo
Vedere e fare certo, ma anche prendersi del tempo per assaporare lentamente le gioie del viaggiare (accordarsi sull’ora della sveglia per esempio è un dettaglio non indifferente!). Spesso amo evitare le sveglie da servizio militare e le serate per forza in disco!

Un po’ matto
Che ogni tanto sappia uscire dagli schemi, che renda il viaggio unico con qualche idea fuori dal comune o con gesti inaspettati (basta che non vi faccia arrestare :D)

E come diceva De Gregori “due buoni compagni di viaggio, non dovrebbero lasciarsi mai…” https://www.youtube.com/watch?v=peSda1Ah508

Condividi