A metà serata ogni giorno si scatena la violenza al volante dei cagliaritani.
Tornano dai loro lavori, pare.
Mentre io mi rilasso pensando al giorno che finisce, godendomi la mia musichetta, sfrecciano criminali al volante, che non ti fanno passare per nulla al mondo, strombazzano come ossessi, attivano abbaglianti e spingono l’acceleratore pensando di essere sulla strade della California (magari pure con bimbo a bordo).
Viale Marconi e l’Asse diventano piste di decollo per gente stressata in pantaloni colorati e abbronzatura fuori stagione.

MA CHE FRETTA AVETE?
Io vi dico una cosa, col cuore: tornatevene pure a casa, italiani medi idioti, con le vostre macchinette dei vostri sogni, pulite profumate e comprate con mega rate solo per sfoggiarle agli amici, tornate veloci a guardare i Fatti vostri e il Tg1.

Quella è la vostra dimensione esistenziale.