Da qualche settimana, come sicuramente leggete nei miei stati, stiamo girando i vari istituti superiori per proporre un nuovo progetto, coordinato dal sottoscritto con la collaborazione del mister del Cagliari calcio a 5 Diego Podda (che curerà il programma tecnico) nell’ambito del Comitato regionale Sardegna Figc – Divisione calcio a 5.

L’obiettivo è diffondere il calcio a 5 nella scuola, creare “cultura” relativa alla disciplina (regole, aspetti tecnici e tattici, ecc), offrire un valido supporto tecnico ai docenti di educazione fisica e spingere i ragazzi alla pratica federale agonistica nelle società del territorio. Infine, essere presenti per collaborazione e consulenza nei tornei interscolastici e in altre manifestazioni interne dove si pratica il futsal.

 

Oggi abbiamo inviato ai vari istituti un fax con la convocazione a una riunione organizzativa e di presentazione che si svolgerà in due appuntamenti (a seconda delle disponibilità dei docenti di ginnastica interessati) venerdì 25 febbraio alle ore 18 e sabato 26 febbraio alle ore 10.30 presso la Figc di via Bacaredda 47 a Cagliari.

 

Per ogni informazione potete contattarmi al numero 392-9028701

 

PROGETTO “CI FACCIAMO IN 5”

 

Il progetto “Ci facciamo in 5”, promosso dalla Figc – Comitato Regionale – Delegazione regionale calcio a 5 Sardegna, ha l’obiettivo di diffondere sul territorio il calcio a 5 e svilupparne la pratica a partire dagli istituti scolastici.

Si è partiti da una riflessione numerica alla base delle adesioni ai tornei interscolastici locali: il calcio a 5 risulta la disciplina in assoluto più scelta del genere maschile e ha ottime percentuali di adesioni anche nel femminile.

Questo è un segno evidente della curiosità per il nostro sport.

I dati Figc del 2009 delineano come il futsal sia uno degli sport più praticati in Italia con ben 2 milioni e mezzo di atleti, dilettanti e amatori.

In Sardegna il calcio a 5 è agonistico è in costante crescita: 

  •  7 società che partecipano ai campionati nazionali
  • 14 società di c1 regionale
  • 24 società di c2 regionale
  • 16 di femminile
  • 18 di D provinciali
  • 10 di under21 nazionale
  • 10 di juniores regionale
  • un buon movimento di campionati giovanili provinciali (circa 20 squadre tra allievi e giovanissimi).

 

OBIETTIVI

  • Promuovere un’esperienza positiva che avvicini al calcio a 5 i docenti e gli studenti di età dai 13 ai 17 anni in modo educativo e partecipativo;
  • Coinvolgere attivamente gli istituti scolastici, attraverso una prima serie di incontri – in orario scolastico – con i docenti di educazione fisica ai quali vengano offerti “input” di natura tecnica, regolamentare e tattica;
  • Gli stessi docenti, oltre a trasmettere le nozioni agli studenti e accrescere il proprio background di competenze, potranno diventare promotori dell’attività, essere dei “raccordi” con le scuole calcio/società locali di calcio a 5 oppure creeranno loro stessi delle società di calcio a 5 all’interno delle scuole;
  • Diventare un supporto tecnico/organizzativo per tutte le iniziative che prevedano la pratica del calcio a 5 all’interno delle scuole (tornei interni, rappresentative, tornei interscolastici, ecc).

 

MODALITA’ DI INTERVENTO

  • Circolare informativa agli istituti scolastici (già inviata nel dicembre 2009);
  • Contatto telefonico delle scuole per fissare un primo incontro con i docenti interessati che sarà di natura puramente organizzativa e di presentazione presso la sede del Comitato regionale in Cagliari (per le scuole di Cagliari e hinterland) ed eventualmente nelle sedi dei Comitati provinciali (o negli istituti stessi) per le scuole delle province;
  • In base alle adesioni e alle strutture disponibili, si organizzeranno gli incontri itineranti a cui potranno partecipare anche più docenti di scuole diverse presso palestre o campi individuati in zone strategiche nel territorio. Non è escluso che dopo una prima fase di incontri con i docenti, vengano proposte delle lezioni agli stessi studenti.

TEMA DEGLI INCONTRI

  • Regolamento del calcio a 5
  • Differenze tra calcio a 11 e calcio a 5
  • Metodologia d’allenamento
  • Aspetti tecnici e coordinativi della disciplina (tecnica e tattica individuale)
  • Tattica collettiva
  • Aspetti atletici e infortuni tipici

 

REFERENTI DEL PROGETTO

  • Curatore del progetto sarà il dott. Nicola Montisci, collaboratore della Delegazione regionale calcio a 5 e tecnico di calcio a 5 di secondo livello;
  • Gli incontri vedranno la partecipazione di tecnici qualificati Figc tra i quali Diego Podda, allenatore Cagliari calcio a 5, tecnico di primo livello che coordinerà dal punto di vista tecnico gli incontri e i temi;
  • Prevista eventualmente anche la presenza di giocatori delle prime squadre di calcio a 5 di serie A locale (Cagliari C5 e Atiesse Quartu) ed eventualmente di esperti e tecnici (preparatori atletici, medici e fisioterapisti) a seconda delle tematiche trattate.

 

CONTRIBUTI/PARTNERSHIP

Il progetto sarà a carico della Federazione – Comitato regionale con la sponsorizzazione tecnica dell’azienda Ite Sport che fornirà materiale e attrezzatura.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.